GiorgioIIIGiorgio III morì a ottantadue anni nel 1830, ed era completamente pazzo.

Già aveva dato segni di demenza da giovane e da maturo, ma piombò definitivamente nella follia nel 1810.

Si racconta che......

il suo primo ministro William Pitt gli aveva preparato un bel discorso che il re avrebbe dovuto pronunciare in Parlamento pochi giorni dopo.

 

Giorgio III lo lesse e commentò che non gli piaceva perché non si parlava affatto dei suoi cigni.

giorgioIII2

Pitt credette che il re volesse scherzare, ma poi si rese conto che faceva sul serio.

I ministri erano imbarazzati: come si poteva parlare di cigni in un discorso politico? Ma Pitt era un uomo spiritoso e risolse la difficoltà mettendo i cigni come paragone: come i cigni in uno stagno, così......

Giorgio fu contento e pronunciò il discorso. I parlamentari sorpresi commentarono fra loro che i cigni erano tirati per la coda, ma due giorni dopo capirono: il re veniva ufficialmente dichiarato pazzo.