AraratGli Acta Martyrum del 12° secolo raccontano che......

Acacio era un centurione romano. Era l'anno 150 ed era di stanza in Armenia con i suoi novemila soldati per combattere i ribelli dieci volte più numerosi.

Acacio e i suoi affrontarono questa lotta impari dopo l'apparizione di un angelo che aveva promesso loro una sicura vittoria se avessero invocato Gesù Cristo.Ararat2

Dopo la vittoria l'angelo li condusse sul monte Ararat dove essi vissero per trenta giorni in contemplazione nutrendosi della manna piovuta dal cielo.

Avendolo saputo, l'imperatore mandò sette re pagani che convincessero i convertiti a rinnegare la loro fede.

Acacio e i suoi furono flagellati, incoronati di spine e infine lapidati. Ma le pietre non li colpivano e tornavano nelle mani di chi le aveva scagliate.

Tali prodigi portarono alla conversione di altri mille soldati. In diecimila quindi furono crocifissi o impalati, mentre una voce dal cielo prometteva la salvezza dell'anima a chi li avesse invocati.

Sant'Acacio è il protettore dei moribondi.