Home

Il salotto di NonnaMà è un ritrovo per persone curiose.

Mettetevi comodamente in poltrona e scorrete le pagine. Meglio se con una tazza di tè in mano, senza fretta.

Se amate le storie della mitologia raccontate con un taglio del tutto nuovo, se vi piace aggirarvi fra mille aneddoti pazientemente raccolti, se vi interessa viaggiare in paesi al di fuori dei comuni itinerari turistici, questo è il posto in cui trascorrere un pomeriggio diverso.

Io (NonnaMà) ho raccolto e scritto queste pagine e continuerò a farlo per me, che sono curiosa, per i miei figli ormai grandi e per i miei nipoti tutti e sei liceali o universitari. Per trasferire tutto il mio lavoro su questo sito occorrerà del tempo. Io continuo a lavorarci e, se vorrete tornare a trovarmi, troverete altro materiale.


In questo sito NON c'è pubblicità: non ci sono fini di lucro. Il motore è solo il piacere della condivisione. Quindi è tutto gratuito, qui curiosare non costa nulla.


Per visitare il sito non è necessaria alcuna registrazione o iscrizione. Se volete registrarvi, mi farete però cosa gradita, perchè mi piace condividere il salotto con persone beneducate che si presentano e manifestano l'interesse a tornare.

Se quindi gradite registrarvi, potete usare l'apposita voce 'Registrati' sotto il menù di destra.

La parte che segue è destinata a quelle persone (come me) che non hanno troppa dimestichezza con i tasti: i ragazzi faranno da soli!

Istruzioni per la registrazione:
Una volta cliccato il comando Registrati, comparirà una schermata nella quale vi verrà richiesto:
- il nome (potete mettere il nome di battesimo, o il nome + cognome, o un nomignolo)
- il nome utente (è il nome con il quale una volta registrai potrete entrare per aggiungere articoli)
- l'indirizzo email
- la password (due volte per la conferma)

Appena completata la scheda salvate con il tasto Registrati; vi verrà inviata una email all'indirizzo che avete comunicato, per la conferma. Effettuata la conferma sarete finalmente registrati!


Come avrete modo di vedere i testi sono affiancati da immagini allo scopo di arricchirli e completarli. Le didascalie di tali immagini sono fruibili passandoci sopra con il mouse.

Mi piace pensare alle figure come ad un piccolo museo sparso fra le parole, e le didascalie vogliono essere una guida minima per capire cosa stiamo guardando, oltre a ciò che stiamo leggendo.